Salone del Mobile 2019

In scena le novità dell’indoor by Minotti

Collezione dopo collezione, anno dopo anno, ciò che spinge Minotti ad andare sempre oltre è l’inesauribile passione. Per il 2019 il brand afferma un linguaggio stilistico, una nuova visione di interior con suggestioni e atmosfere sorprendenti, dove contestualizzare i nuovi progetti. Come di consueto, l’intento è stimolare con sorpresa, creatività, concretezza e dinamismo.

Con la nuova collezione, coordinata da Rodolfo Dordoni con Minotti Studio, prende vita una nuova visione della zona living, con sistemi di sedute ed elementi d’arredo che disegnano spazi articolati e svelano nuove geometrie, in un’alternanza di linee curve e linee rette, in grado di sorprendere per la varietà delle soluzioni compositive con accostamenti inaspettati di texture e materiali.

Continua l’esperienza di collaborazione con designer di culture diverse : al fianco di Rodolfo Dordoni, la nuova collezione accoglie le firme di Christophe Delcourt dalla Francia, Nendo dal Giappone, Marcio Kogan / studio mk27 dal Brasile e vede l’esordio dello studio GamFratesi dalla Danimarca.

Protagonisti della Indoor Collection in esposizione nel nostro Minotti Concept Store, i nuovi sistemi di sedute.

DANIELS


Daniels, di Christophe Delcourt, è assimilabile a un progetto di landscape design in cui articolate combinazioni di elementi creano un nuovo paesaggio domestico, disegnando aree living dove curve regolari ed ellissi interrompono la linearità della configurazione.

WEST


West, a firma Rodolfo Dordoni, è caratterizzato da un gioco di sfaccettature che anima e interrompe il cubismo che ne contraddistingue la morfologia. Elementi con schienali in cuoio sagomati e moduli creativi come le chaise-longue a pianta pentagonale o esagonale, spezzano lo schema compositivo, creando un punto di interesse stilistico.

LAWSON


Lawson, di Rodolfo Dordoni, esplora diverse tipologie di sedute, grazie al segno fluido delle sue forme e all’equilibrio dei suoi volumi morbidi.
Il design gioca esteticamente su un accostamento di materiali tra la pelle che segue la curva dello schienale avvolgente, che diventa a sua volta bracciolo, e il tessuto d’impronta couture della cuscinatura.

ANGIE


Nuova firma del 2019, i GamFratesi hanno lavorato su sedute singole caratterizzate dall’utilizzo del cuoio: nella poltrona Angie, il materiale disegna un’ala che abbraccia la poltrona, sostenendo come un bustier scultoreo la struttura, caratterizzata al suo interno dall’accogliente morbidezza della seduta e dello schienale. La famiglia è composta da una poltrona con poggiapiedi e una poltroncina dining.

SHELLEY


La poltrona Shelley, GamFratesi design, si distingue per un elegante cubismo formale. La geometria lineare, impreziosita dalla presenza del cuoio e dalla sua lavorazione accurata, gioca sui contrasti armonici tra un guscio esterno strutturato e un interno morbido e accogliente, anche nella versione poltroncina lounge.

29 apr 2019

Sorry, the comment form is closed at this time.

Related Posts