Philippe Starck su… Misura

4 OPERE D’ARREDO DEL CELEBRE DESIGNER FRANCESE DA RISCOPRIRE NEI NOSTRI SHOWROOM

Schermata 2016-12-13 alle 16.06.44

Sovversivo, etico, ecologico, politico, umoristico: così è come vedo il mio dovere in qualità di designer”.

Ecco come si descrive Philippe Starck, designer e architetto francese di fama mondiale nato nel 1949 a Parigi, con alle spalle una carriera dalle oltre 10mila creazioni. Il suo obiettivo è quello di aiutare quante più persone possibili attraverso la creatività, a prescindere dalla forma che essa assume: è un compito poetico e politico, ribelle e filantropico, pragmatico e sovversivo, da condividere con tutti. Da qui una delle sue citazioni umoristiche più celebri: “Nessuno deve essere un genio, ma tutti devono partecipare”.

Di seguito 4 opere d’arredo di Philippe Starck, realizzate in collaborazione con marchi di cui Misura Arredamenti è rivenditore ufficiale: scopriamole insieme!

Specchio Caadre, Fiam

big243-8

Disegnato nel 1998 per Fiam, leader di mercato nella lavorazione del vetro curvato, lo specchio Caadre è un pezzo pieno di personalità, eclatante ed ironico come il suo autore.

È stato realizzato nelle versioni sia da terra che da parete, incorniciato da vetro 3D dogato, curvato e argentato (versione plissè), oppure in vetro semiriflettente curvato color titanio. Esistono anche la versione neo barocca decorata a fiocchi incisi nel vetro e il divertente modello con lampada integrata.

 

D’E –Light, Flos

Schermata 2016-12-13 alle 14.50.06

Se per Starck la missione del design è quella di aiutare le persone, allora non poteva mancare tra le sue opere un confronto con un mondo che sempre più sta conquistando la quotidianità, per soddisfare il nostro desiderio di informazione, intrattenimento e collegamento continuo con l’esterno. Stiamo parlando di un confronto con la tecnologia contemporanea, in particolare con smartphone e tablet.

Da qui, grazie alla collaborazione con Flos, azienda italiana dalla fama mondiale per la produzione di lampade, nasce D’E-light: una lampada dalla ricercata freddezza cromatica in alluminio che soddisfa le nostre abitudini contemporanee. Dal disegno estremamente funzionale, infatti, illumina con efficienza grazie al Led “Flat Panel” e ricarica diversi dispositivi digitali.

 

Gun Collection, Flos

Schermata 2016-12-13 alle 14.56.24

«La nostra vita non vale che una cartuccia. La Gun Collection non è che un segno dei tempi. Abbiamo i simboli che ci meritiamo».
(Philippe Starck)

Con questa frase Starck pone l’accento sull’istinto naturale dell’uomo ad armarsi e ad essere tentato a risolvere i problemi in modo fisico anziché pacifico, come la storia ci ha purtroppo dimostrato.

Da questo pensiero nasce nel 2005 la Gun Collection, una famiglia di lampade prodotte in collaborazione con Flos che ha ottenuto una grande notorietà grazie al forte messaggio provocatorio racchiuso. L’oggetto è stato esposto in diversi musei di design e arte moderna, come il Triennale Design Museum di Milano.

La collezione è formata da tre lampade di diversa altezza e funzione: la “Bedside Gun“, la più piccola delle tre, ideale da comodino per la lettura; la “Table Gun“, sempre da tavolo, di medie dimensioni; ed infine la più grande “Lounge Gun“, pensata come lampada d’ambiente.

 

Broom sedia, Emeco

Schermata 2016-12-13 alle 15.26.27

“Immagina”, racconta Starck, “un ragazzo che prende un umile scopa e comincia a pulire il laboratorio e con questa polvere crea una nuova magia. Ecco perché la chiamiamo Broom (scopa) Chair.”

La polvere a cui Starck si riferisce è la fibra di legno di scarto, materiale utilizzato insieme al polipropilene per creare la Broom Chair, sedia prodotta da Emeco. Starck ne aveva già disegnato la forma nel 2003, ma ci sono voluti dieci anni per progettarla con questi materiali eco-compatibili, posticipando il suo debutto durante il Salone del Mobile di Milano del 2012.

Presente nelle versioni di seduta e di sgabello, la Broom Chair è un monoblocco disponibile in diversi colori che assicura resistenza e comfort: una soluzione intelligente che spazza letteralmente gli sprechi dal ciclo di produzione industriale.

 

19 dic 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.