Desalto, Lema, Vibia e Oluce tra i vincitori del prestigioso premio internazionale

Da ormai 2 anni Archiproducts organizza gli Archiproducts Design Awards, competizione internazionale di design che ha lo scopo di riconoscere, premiare e celebrare l’eccellenza di questo mondo attraverso un’ampia gamma di categorie.

 

Gli ADA rappresentano un prezioso momento di riflessione sulle nuove tendenze del design internazionale, ma soprattutto sono una narrazione della collaborazione tra brand e designer.


Per questa edizione, la giuria – composta da 40 studi internazionali di architettura, fotografi di architettura tra i più affermati nel mondo e dal team di Archiproducts – ha svolto un attento lavoro di analisi, approfondimento e valutazione qualitativa per ogni prodotto candidato. Ciascun giurato ha lavorato in maniera indipendente, premiando la ricerca di soluzioni innovative, formali materiche, oltre che l’abilità nel definire o anticipare scenari d’uso e concept per ambienti residenziali e contract.

 

Dall’arredo al decor, dal life style all’edilizia, sono 100 le proposte che conquistano il podio disegnando lo status quo dello scenario creativo internazionale e tra queste anche quelle di Desalto, Lema, Vibia e Oluce.

Read more!

30 nov 2018

Un equilibrio tra purezza del design, raffinatezza dei materiali ed esecuzione impeccabile

Ci sono materiali con cui non avrei mai pensato di lavorare in passato e oggetti che non avrei mai pensato di progettare. Ma più vado avanti in questa professione, più divento entusiasta di questi incontri e scambi che aprono la porta a nuove possibilità” (C.D.)

 

Christophe Delcourt nasce nel 1966 a Saint-Maur-des-Fossés in Francia, si laurea nel 1988 alla Cours Florent di Parigi e studia al Theatre Ecole du Passage nel 1989.

Comincia poi la sua carriera come designer autodidatta e i suoi primi progetti di design sono frutto delle sue stesse mani. Questi i motivi per cui il suo debutto non passa inosservato alla fine degli anni ‘90 tra i designer francesi.

 

Si cimenta subito anche nella progettazione di complementi d’arredo e – grazie all’aiuto di un artigiano esperto in lavori in ferro battuto e il fratello ebanista – impara le tecniche del mestiere e la meticolosa attenzione ai dettagli nel processo di produzione che potrebbe amplificare il valore di un oggetto.

Nel 2017 il designer collabora per la prima volta con Minotti alla collezione Home Anthology coordinata da Rodolfo Dordoni, che comprende: le sedute Fil Noir, i tavoli e i contenitori Lou e i tavolini Noor. La collaborazione prosegue nel 2018 con nuove tipologie di contenitori che vanno a completare la famiglia Lou: il sistema di sedute Grandville e il tavolo Dan.

Christophe Delcourt restituisce l’appeal della cultura francese per la decorazione, i materiali preziosi, le superfici lavorate con savoir-faire artigianale e l’alta ebanisteria che sposa tecnologie high-end.

Read more!

31 ott 2018

Una collezione dal sapore vintage che mantiene intatto il valore d’icona del marchio Minotti

In occasione della scorsa edizione del Salone del Mobile a Milano, Minotti ha presentato la nuova collezione che accoglie filosofie progettuali radicate in background culturali ben distinti e, allo stesso tempo, mantiene intatti i valori di eleganza delle forme, sobrietà del design e continuità nella tradizione.

Tra gli arredi troviamo Albert&Ile, una famiglia di sedute e tavolino dal sapore vintage, progettata da Gigi Radice negli anni Sessanta e oggi parte dell’Archivio Storico Minotti. La collezione è stata pensata come omaggio ad Alberto, fondatore dell’azienda scomparso nel 1991, e a Ileana, sua moglie, attualmente Presidente Onorario dell’azienda. I pezzi sono stati rieditati in occasione del settantesimo anniversario di Minotti a testimonianza del DNA del marchio, che trasmette l’importanza della manualità e il know-how di una confezione sartoriale sofistiaca.

Read more!

28 set 2018

Quando la cultura nipponica incontra l’eleganza e la tradizionalità italiana

Nato a Toronto nel 1977, ma originario di Tokyo e dalla cultura completamente nipponica, Oki Sato vive per dieci anni in Canada e si trasferisce poi in Giappone dove consegue la laurea in architettura presso la Waseda University nel 2002. Nello stesso anno fonda lo studio d’architettura e design Nendo.

 

Nel 2006 viene scelto dalla rivista Newsweek come uno dei “The 100 Most Respected Japanese” e successivamente vince numerosi premi e riconoscimenti come “Designer of the Year” delle riviste Wallpaper e ELLE DECOR.

 

La sua attività nel mondo del design non si limita ad un semplice campo, ma spazia dalla grafica al prodotto, alla progettazione di arredo, alle installazioni, alle vetrine ed interni, fino ad espandersi nel regno dell’architettura. Il concetto che ruota intorno a Nendo è quello di regalare alle persone dei momenti “!”, che sono nascosti nella quotidianità e che tutti tendono a dimenticare. Lo scopo è di ricrearli attraverso il design permettendo di riconoscerli intuitivamente.

 

Dall’unione del suo segno ironico con l’eleganza e il rigore nel Made in Italy, nascono le collaborazioni con Minotti, Desalto e Moroso. Di seguito vi proponiamo una selezione di arredi.

Read more!

30 ago 2018

Passione per il design, eleganza garbata e senza tempo

“Life can only be understood backwards; but it must be lived forwards.” Søren Kierkegaard

 

Porada, fondata nel 1948 da Luigi Allievi e nostro partner dagli esordi nel 1995 dello showroom Misura Arredamenti di Via Larga 13, festeggia quest’anno il suo 70esimo anniversario confermandosi come realtà di successo grazie al design, alla qualità dei materiali e la profonda conoscenza artigianale.


Il 2018 è un anno speciale, in cui Porada ricorda le sue origini e si proietta verso un futuro carico di sfide, senza mai dimenticare la passione che la muove da settanta anni, quella per la qualità.

A gennaio il brand ha presentato alle prestigiose fiere internazionali IMM Cologne e Maison & Objet a Parigi i pezzi più rappresentativi della collezione Seventeen, dai grandi tavoli come Thayl e Fuji, alle cassettiere della collezione Bayus, passando per la zona notte, da qualche anno presenza fissa nella produzione aziendale. Anche a Milano la collezione speciale disegnata dal talento francese Patrick Jouin ha trovato spazio e mostrato i frutti dell’esclusiva collaborazione tra la creatività d’oltralpe e l’artigianalità tutta made in Italy di Porada.

Read more!

02 ago 2018

Una partnership di successo da oltre 10 anni

Dal 2005 Ernestomeda Yacht Division, il ramo dell’azienda dedicato alla progettazione di cucine per yacht, megayacht e grandi navi da diporto, ha instaurato una stabile collaborazione con Custom Line, marchio di Ferretti Group per la progettazione e la realizzazione di ambienti cucina altamente personalizzati, in grado di distinguersi per la definizione razionale dello spazio abitabile, per il design, per la sicurezza e la trasversalità con cui vengono adattati alle necessità della nautica.

 

Per celebrare questa partnership, il nostro monomarca Ernestomeda Milano di via Larga 9 ospita la riproduzione in scala di Custom Line Navetta 37, yacht di prestigio realizzato grazie alla collaborazione tra il Comitato Strategico di Prodotto – all’interno del quale Ferretti Group vanta la presenza dell’Ing. Piero Ferrari, la Direzione Engineering e lo Studio Zuccon International Project.

 

Navetta 37 si distingue per la sua linearità, essenzialità, leggerezza formale e design dalla forte personalità, caratteristiche che Custom Line condivide con Ernestomeda.

 

Insieme nello spazio espositivo è stato protagonista anche uno dei sistemi Ernestomeda di maggior successo, appartenenti alla collezione cucine dello showroom: il modello Icon, progettato Giuseppe Bavuso.

 

Ecco qualche scatto della riproduzione in scala di Custom Line Navetta 37 esposta nel nostro showroom.

Read more!

29 giu 2018

Un nuovo monomarca esclusivo dove esplorare i 30 anni di ricerca e tecnologia dell’azienda al servizio della funzionalità

Misura Arredamenti, in sinergia con Desalto, apre la sua nuova area espositiva in Largo Augusto 8 a Milano: due grandi lastre di vetro svelano il cuore di questo building, mostrando lo spirito che attraversa la filosofia di progetto dell’azienda. I 180 metri quadrati, disposti su due livelli, ospitano i classici dell’intera collezione.

Lo spazio è concepito come un luogo neutro e sfumato, dove il bianco e il cemento disegnano piani e superfici sui quali gli arredi tracciano ombre taglienti, come le sezioni che ne compongono le preziose strutture. Ogni pezzo esposto trattiene il segno del beau geste progettuale e carica lo spazio espositivo di tutto il pensiero creativo dei designer.

La modularità di tutta l’area è scardinata dall’introduzione di nuove dimensioni vettoriali che, come esatte trigonometrie all’interno dell’assoluto tridimensionale, diventano un prezioso origami che svela tra le pieghe le fantasie di tutte le forme possibili.

Tra questi volumi si fa spazio la luce che, attraverso le lampade Vibia, si amplifica per articolare forme e ombre luminose. Il risultato finale è una sensazione di equilibrio e raffinatezza in ogni ambiente.

Read more!

30 mag 2018

Forme eleganti e sobrietà del design caratterizzano la nuova collezione firmata da quattro designer di matrice internazionale

Il 2018 rappresenta per Minotti una tappa fondamentale del suo percorso evolutivo: settant’anni di attività, traguardo che attesta la solidità dell’azienda e il forte impegno nell’interior design.

 

La poliedrica collezione presentata al Salone del Mobile 2018 nasce da un progetto aperto ai contributi di quattro designer di matrice internazionale ed è interamente coordinata, nel segno della continuità, da Rodolfo Dordoni.

Una collezione che accoglie filosofie progettuali radicate in background culturali ben distinti e, allo stesso tempo, mantiene intatti i valori di eleganza delle forme, sobrietà del design e continuità nella tradizione.

 

Dall’Italia, lo stesso Dordoni riafferma il suo stile inconfondibile, legato ai principi sia del razionalismo che dell’interior decoration, propone arredi senza tempo, perfetta espressione dell’identità Minotti. Dal Giappone, Nendo porta il suo segno grafico, leggero, le sue creazioni sono caratterizzate dall’attenzione ai volumi, agli spessori e ai dettagli inaspettati. Dalla Francia, Christophe Delcourt restituisce l’appeal della cultura francese per la decorazione, i materiali preziosi, le superfici lavorate con savoir-faire artigianale. Dal Brasile, Marcio Kogan trasmette il suo approccio architettonico al progetto per l’outdoor, mutuando elementi e materiali dal mondo della natura e della nautica.

 

Minotti, con la 2018 Collection, dichiara il suo sguardo al futuro e il simbolo dell’infinito presente nel nome è il segno di una nuova strategia progettuale trasversale nello stile e nei linguaggi.

In occasione del Salone del Mobile, la 2018 Collection è stata presentata in esclusiva anche nel nostro Minotti Concept Store di via Larga 13 a Milano, dove i pezzi firmati da Rodolfo Dordoni, Christiphe Delcurt e Nendo sono protagonisti degli spazi.

Read more!

27 apr 2018

Una selezione di cinque arredi dallo stile rigoroso

“Le cose non vivono per l’eternità, hanno un loro tempo, che non è sempre breve, ma nemmeno troppo lungo”. (Piero Lissoni)

 

Parla poco di design e molto di disegno, ha una libertà di pensiero piuttosto rara e ha imparato la leggerezza senza perdere il rigore: Piero Lissoni è un architetto, un art director e un designer italiano. Si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano, nel 1986 ha aperto lo studio Lissoni Associati con Nicoletta Canesi e ha iniziato collaborazioni che proseguono fino ad oggi con alcune delle migliori aziende di design italiane e internazionali.

 

Il lavoro dello studio Lissoni Associati, in cui sono impegnati circa 70 professionisti, comprende progetti d’architettura, di disegno industriale e di grafica, dall’arredamento agli accessori, dalle cucine ai bagni, dall’illuminazione alla corporate identity, attraverso pubblicità, cataloghi e siti web per hotel, showroom, stand fieristici, case private, negozi e barche.

 

Tra i marchi di Misura Arredamenti per cui lo studio progetta, troviamo Alessi, Flos e Lema.

Qui di seguito vi proponiamo una selezione dei lavori per Lema e Flos.

Read more!

28 mar 2018

L’opera del celebre architetto e ingegnere diventa una delle più importanti nel Sud Italia

Il 26 gennaio scorso è stato inaugurato a Cosenza il ponte strallato più alto d’Europa progettato dall’architetto e ingegnere valenziano Santiago Calatrava.

Realizzato dall’impresa Cimolai, il ponte è certamente una delle opere più importanti costruite nel Sud Italia, con uno stile che combina la concezione visuale dell’architettura con i principi dell’ingegneria.

Il ponte è intitolato a San Francesco di Paola, santo protettore della regione Calabria, e con i suoi 140 m di lunghezza collega le due parti della città divise dal fiume Crati, ossia il quartiere di Gergeri a quello di via Popilia.  

Read more!

27 feb 2018